f.a.q. bava di lumaca

F.A.Q. Bava di Lumaca

Se sei appassionat* di skincare, è probabile che tu abbia sentito parlare della Bava di Lumaca. Questo ingrediente straordinario ha suscitato molto interesse negli ultimi anni, grazie agli studi che attestano i suoi benefici per la pelle.

Ma cosa c'è di così speciale nella Bava di Lumaca e quali sono le sue applicazioni nella routine di bellezza? Scopriamolo insieme con le risposte alle domande più frequenti!

1. Cos'è esattamente la Bava di Lumaca?

La Bava di Lumaca è una sostanza viscosa prodotta dalle chiocciole durante il movimento per proteggere la loro pelle. È ricca di nutrienti e composti benefici che la rendono un ingrediente prezioso in cosmetica.

2. Quali sono i suoi benefici per la pelle?

La Bava di Lumaca è nota per le sue proprietà idratanti, rigeneranti e lenitive. Il suo pool di attivi ristabilisce l'equilibrio della barriera cutanea promuovendo il turn over epidermico, stimola la produzione di collagene ed elastina migliorando l'aspetto di rughe sottili e lassità cutanee. Ha un'azione fortemente idratante e lenitiva rivelandosi di prezioso aiuto anche per le pelli giovani e sensibili.

Promuove delicatamente il ricambio cellulare consentendo maggiore luminosità al viso contrastando le discromie cutanee. 

3. Perchè la bava di lumaca è adatta a tutti i tipi di pelle?

Ci piace pensare sempre all'unicità, sia come esseri viventi sia in ciò che utilizziamo, ma la bava di lumaca è realmente un ingrediente adatto a tutti i tipi di pelle. Racchiude al suo interno numerosi principi attivi che si rivelano di prezioso aiuto per le pelli miste acneiche, poichè svolgono un'azione seboregolatrice e riequilibrante, e al contempo, antiossidante e anti age. La bava di lumaca, preserva a lungo l'idratazione epidermica, aiutando così anche le pelli più secche e disidratate. 

4. La bava di lumaca è sempre uguale in ogni brand cosmetico?

Il metodo di allevamento delle chiocciole e di estrazione della bava stessa, incidono notevolmente sulla sua qualità, per questo motivo i prodotti cosmetici in commercio, contenenti bava di lumaca, non sono tutti uguali. Produrre direttamente la bava di lumaca, significa garantire un reale controllo qualitativo dell'ingrediente, oltre a preservare maggiormente un approccio etico e cruelty free per l'intero processo di allevamento ed estrazione.

I diversi brand cosmetici di bava di lumaca possono realizzare i loro prodotti seguendo la produzione diretta (allevando personalmente le chiocciole) oppure in produzione conto terzi (utilizzando la bava proveniente da altri allevamenti).

Inoltre, la formulazione completa del prodotto cosmetico, si differenzia per l'unicità della composizione degli ingredienti selezionati, utilizzati insieme alla bava di lumaca

5. Si possono utilizzare i cosmetici alla bava di lumaca in estate?

Sì, è sempre possibile utilizzare i cosmetici contenenti Bava di Lumaca anche durante l'estate, come con un qualsiasi altro prodotto cosmetico l'importante è tenere a mente l'utilizzo della protezione solare!

Assicurati di utilizzare prodotti contenenti Bava di Lumaca insieme a una protezione solare adeguata. Anche se la Bava di Lumaca vanta benefici protettivi, non offre protezione dai raggi solari, quindi, applica sempre una crema solare ad ampio spettro con un alto SPF prima di esporre la pelle al sole.

I cosmetici Demetra  formulati con Aloe Barbadensis e Burro di Karitè aiutano a lenire la pelle arrossata, sono ottimi come doposole poichè ripristinano il contenuto idrico epidermico. 

6. Ci sono controindicazioni sull'utilizzo della bava di lumaca?

La bava di lumaca non presenta controindicazioni. E’ un prodotto sicuro, non irritante né sensibilizzante per uso topico, tuttavia, per maggior cautela, consigliamo alle pelli sensibili e iper reattive di testare il prodotto prima di procedere all'utilizzo.

Demetra è testata Nichel e certificata ISPE (Dermatologicamente e Microbiologicamente)

7.Come si determina la bava di lumaca contenuta nei cosmetici?

La quantità di bava di lumaca all'interno dei cosmetici Demetra è stabilita come percentuale sulla somma totale degli attivi contenuti nella formulazione cosmetica.

Per una corretta valutazione dei prodotti in commercio, consigliamo sempre di verificarne l'INCI, e soprattutto che sia corretto e non ingannevole.

8. Come mai nell'INCI della crema viso l'acqua è al primo posto?

l'INCI presente in ogni prodotto cosmetico stabilisce una scala quantitativa e descrittiva degli ingredienti che compongono il cosmetico, nel caso di prodotti come il Siero viso o le Gocce Multi Attive, *Snail secretion filtrate ( Bava di Lumaca) è presente come primo ingrediente, mentre nel caso delle creme ( Crema viso e Contorno occhi) la bava di lumaca sarà presente al secondo posto poichè la formulazione chimica per realizzare emulsioni Acqua-Olio  prevede l'utilizzo necessario dell'acqua al primo posto.

La funzione dell’acqua nei cosmetici è quella di solvente, ovvero, dissolve molti degli ingredienti presenti nella formulazione, permettendo agli attivi di penetrare la pelle in profondità.

Inoltre, lo strato superficiale della cute è costituito da un film idrolipidico che, per essere attraversato, necessita di emulsioni composte da una parte lipofila e una idrofila. La presenza di acqua nella formulazione di un cosmetico permette non solo che la parte idrofila si leghi ad essa, ma anche che l’emulsione rimanga stabile, soprattutto in presenza di oli. 

9. La bava di lumaca è realmente efficace?

Le proprietà benefiche della bava di lumaca sono note sin dai tempi antichi, mentre la scoperta in ambito cosmetico risale agli anni '80. Nel corso degli anni, sono stati effettuati numerosi studi scientifici che attestano le proprietà benefiche per uso topico, condividiamo con voi alcuni di questi:

  • In vitro cell and molecular study on snail secretion mechanism: A. Brieva, N. Philips, R. Tejedor, A. Guerrero, J.P. Pivel, J.L. Alonso-Lebrero and S. Gonzalez. Molecular Basis for the Regenerative Properties of a Secretion of the Mollusk Cryptomphalus aspersa. Skin Pharmacology and Physiology 200821, 15–22. 
  • Randomised controlled trial using 8% and 40% serum daily on 25 subjects with moderate to severely photodamaged facial skin: S.G. Fabi, J. L. Cohen, J.D. Peterson, M.G. Kiripolsky and M.P. Goldman. The effects of filtrate of the secretion of the Cryptomphalus aspersa on photoaged skin. Journal of Drugs in Dermatology 201312, 453-457.
  • Double-blind randomized controlled study on 20 subjects with atopic dermatitis: M-J Oh, S-M Park and H-T Kim. The Effects of Snail Secretion Filtrate on the damaged skin barrier’s recovery of the Atopic dermatitis. The Journal of Korean Oriental Medical Ophthalmology and Otolaryngology and Dermatology 2010, 23, 138-153.

 

 

 

 

Torna al blog